TINTARELLA DI……

abbronzatura bimbaE già, le vacanze per qualcuno sono già iniziate, ma per altri devono ancora arrivare, e con essa la voglia di tintarella.

Dopo aver trascorso la maggior parte del tempo in città, siamo ormai abituati a considerare l’abbronzatura un segno di benessere. Ma l’abbronzatura deve essere presa in maniera molto cauta, proprio perché, se eccessiva e senza precauzioni, può provocare problemi alla pelle come eritemi, allergie, invecchiamento o addirittura tumori alla pelle.

Seguire alcune semplici regole può aiutare ad evitare inutili rischi senza privarci del piacere di una giornata passata in spiaggia o in montagna.

Il fototipo rappresenta la capacità di ogni persona di esporsi al sole: indipendentemente dal colore della propria pelle, il fototipo ci dice se una persona ha la tendenza ad abbronzarsi ma anche la sua predisposizione a ustionarsi. La classificazione della pelle dipende dalla quantità di melanina nella pelle. Scegliere quindi il filtro adeguato è la migliore soluzione sia per una tintarella invidiabile sia per evitare inutili rischi.

Per utilizzare in maniera ottimale filtri solari e abbronzanti è bene seguire alcune norme basilari: 1) applicare il filtro in casa, circa 30 minuti prima dell’esposizione al sole, e mai quando si è già in spiaggia o all’aperto 2) applicarlo nella quantità necessaria e sulla pelle asciutta.

 

E’ bene evitare l’esposizione al sole nelle ore centrali, così come è bene utilizzare occhiali da sole.

Importantissimo è bere molta acqua per evitare la disidratazione e come già specificato, utilizzare creme protettive e filtri solari adeguati al tipo di pelle.

E poi…. buone vacanze dall’ Hotel Sporting di Alba Adriatica!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *