Un po’ di storia di Alba Adriatica

Torrione Alba AdriaticaL’hotel Sporting di Alba Adriatica non consiglia solo mare, divertimento e relax, ma anche cultura. Infatti, il territorio della Val Vibrata è ricco di storia e interessanti luoghi da visitare. Partendo dalla città di Alba Adriatica, si possono creare itinerari davvero suggestivi, per giungere poi nell’entroterra, fino al bellissimo Gran Sasso d’Italia.

Alba Adriatica offre comunque dei tratti storici particolari. Si tratta di una città giovane, nata ufficialmente il 14 luglio del 1956. Fu unita per diverso tempo al vicino Comune di Tortoreto. A seguito di una campagna elettorale molto accesa, Alba Adriatica si distaccò definitivamente e prese l’attuale nome. Il suo stemma, infatti, ritrae un sole che sorge sul mare. Molto interessante è il Torrione che si trova nella parte nord della cittadina. E’ una delle torri costiere del Regno di Napoli del XVI secolo ed è situata di fronte al delta del fiume Vibrata che divide il territorio albense da Martinsicuro.

Il Torrione fu costruito a causa dell’aumento delle incursioni piratesche. All’epoca, il vicerè di Napoli ordinò di realizzare una serie di torrioni di avvistamento sulla costa abruzzese. I lavori furono completati nel 1568. Successivamente, la pirateria diminuì e le torri furono abbandonate, anche se, secondo alcuni dati storici, il Torrione di Alba Adriatica svolgeva ancora una funzione militare nel 1762. Oggi la torre è stata restaurata e ospita un ristorante.

Alba Adriatica, scopri la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *